Auguri Mary!

Frak! Oggi è il Compleanno di Mary McDonnell! Auguri alla nostra meravigliosa e combattiva presidentessa delle dodici colonie!

Che donna e che presidente! La lucidità non l’ha mai abbandonata. Sin dall’inizio della crisi Laura appare lucida e determinata. Sembra che tutta la sua vita fosse stata programmata per renderla pronta ad affrontare quei momenti. Per potergli dar modo d’essere quella guida di cui tutti noi avevamo bisogno per poter continuare a sperare nonostante tutto. Bastava guardarla, tenere gli occhi fissi su di lei e mentre tutto il mondo attorno crollava lei era lì, salda, unica certezza, unico pilastro che indicava la via.

Se ci pensate bene, sembra che anche in questo caso, tutto abbia un filo logico. Laura vive la sua vita e diviene maestra, impara ad essere una guida, un punto di riferimento per i propri allievi. Poi viene temprata dalla perdita in famiglia, come a volerla rinforzare. Poi viene messa d’avanti all’inevitabile. Deve fare i conti con l’oblio e subito dopo la sua prova più difficile. Mettere a frutto la sua esperienza e divenire quel timone fermo e robusto che continua, nonostante i marosi, a portare la nave sulla rotta giusta per poterla condurre in porto, al sicuro. Niente può fermarla, figuriamoci quattro tostapane!

Grazie Mary! Grazie, per la tua immensa bravura. Grazie per aver incarnato il presidente che tutti vorremmo avere alla guida del nostro paese. Grazie per aver preso parte a questo bellissimo progetto chiamato Battlestar Galactica e aver contribuito a renderlo grande e luminoso.

So say we all!

Auguri Kate!

Frak! Oggi è il Compleanno di Kate Vernon! Auguri alla moglie più disponibile della flotta!

Anche per Ellen Tigh valgono almeno due degli assunti di Battlestar. Le persone con i peggior difetti in realtà celano delle qualità insospettabili e i personaggi che entrano in gioco a serie in corso si rivelano avere un ruolo chiave. Quanti di voi avrebbero scommesso su Ellen Tigh? Quanti hanno fatto le più assurde ipotesi e filosofiche discussioni per poter identificare Cylon, dare spiegazioni, ricostruire avvenimenti?

Ellen ha fatto il suo percorso cercando di salvare l’umanità, se stessa e i suoi figli. Ha compiuto scelte estreme sacrificando anche se stessa. Se è riuscita nel suo intento non lo sappiamo perché è una storia che stiamo ancora scrivendo…

Grazie Kate! Grazie per la tua bravura. Per le tue interpretazioni di un ruolo non certo facile. Grazie per la voglia che hai di venire in Italia che un giorno chissà riusciremo a realizzare per il reciproco piacere. Grazie per averci regalato Ellen Tigh e averci letteralmente spiazzato, o sarebbe meglio dire… ingannato. Sì anche se è stato un dolce inganno. Grazie.

So say we all!

Auguri Tricia!

Frak! Oggi è il Compleanno di Tricia Helfer! Auguri alla nostra Cylon preferita!

Numero sei è entrata prepotentemente nell’immaginario di molti appassionati di fantascienza per i più svariati motivi e tra questi molto probabilmente, soprattutto all’inizio della serie, non ci sarebbero state le sue capacità interpretative, ma Tricia ha dimostrato a tutti che, oltre ad essere bella, è anche brava e caparbia.

La sua crescita professionale è stata evidente e costante per tutta la serie e della fotomodella impacciata delle prime scene ormai è rimasto ben poco. Tricia ha dimostrato la sua bravura tanto da vincere nel 2006 un Leo Awards, gli oscar canadesi del cinema e della televisione, per la migliore interpretazione femminile in un serie drammatica (Battlestar Galactica) e nel 2016 il premio della giuria al Playhouse West Film Festival nella categoria migliore attrice non protagonista in un film cinematografico (per il film 37 di Randall Batinkoff).

Non possiamo che augurare a Tricia di proseguire nel migliore dei modi la sua carriera con la speranza di rivederla, prima o poi, nuovamente nei panni di Sei. Lo so, è difficile, ma qui si parla di fantascienza!

So say we all!

Auguri Katee!

Frak! Oggi è il Compleanno di Katee Sackhoff! Auguri al più grande pilota, al nostro asso preferito, al nostro tormentato Angelo!

Scapestrata, indisciplinata al limite dell’insubordinazione, Kara è così. Si direbbe genio e sregolatezza. Ha un talento innato per il mestiere di pilota e il suo carattere sembra fatto apposta per donargli quel pizzico di follia che gli consenta di essere un assoluto asso del cielo o, se preferite, dello spazio.

Kara però è molto più di questo. La sua assoluta insofferenza verso l’autorità le deriva da una infanzia fatta di abusi da parte di una madre inflessibile e sadica, incapace di trasmettere amore ma solo sofferenza. Forse mancanza d’amore dovuta dall’esigenza di un piano più grande, un piano che prevede la salvezza dell’umanità. E’ lei infatti il pezzo mancante del puzzle che, una volta messo al suo posto, rende il quadro completo e darà modo all’umanità di avere la propria chance di spezzare il ciclo. Già, perché tutto questo è già accaduto e si ripeterà ancora, e ancora… e ancora?

Grazie Katee! Grazie, per essere riuscita a rendere ancora più grande un personaggio già mitico. In tanti dubitavano di te e in tanti si son dovuti ricredere quando hai forgiato il tuo Starbuck, lo stesso personaggio che ormai è tra i più amati della serie, sì perché ora il vero Starbuck sei tu!

So say we all!